Registrati e pubblica GRATIS
Accesso inserzionisti


Mioaffitto: Le notizie dal mondo immobiliare scelte da Mioaffitto.it

July 28th, 2014

Registrazione online dei contratti di affitto, ecco il video tutorial

È possibile registrare il contratto di affitto direttamente da casa tua, con il tuo pc. Nel canale Youtube dell’Agenzie delle Entrate, un video tutorial spiega come procedere passo per passo.

Il software RLI può essere utilizzato per la registrazione di contratti ad uso abitativo, non abitativo, commerciale e contratti di affitti di terreni.

 

Il software RLI permette di registrare locazioni ad uso abitativo, non abitativo, commerciale e i contratti di affitto dei terreni. Per potere usufruire di questo servizio sarà sufficiente registrarsi sul sito dell’ Agenzia delle Entrate, compilare i dati del modello, allegare una copia del contratto (Pdf o Tif) ed inviarlo.
Anche il pagamento della marca da bolla e delle imposte di registro sarà eseguito online, mediante un addebito sul conto corrente.
Ricordate di conservare sempre l’orginale del contratto, la ricevuta della registrazione che vi sarà rilasciata dai servizi automatici e la ricevuta del pagamento.

Ecco qui il video tutorial su come registrare online il vostro contratto d’affitto:

 

July 25th, 2014

Animali in casa a tutto design

 

Animali in casa a tutto design

Animali in casa a tutto design

Ecco la soluzione per gli amanti degli animali, anche i piú selvaggi, che per problemi logistici non possono permettersi di tenerli in vivo, l’arredamento della casa che richiama le forme degli animali piú amati o temuti, per dare un tocco divertente e colorato alla propria casa.

La fantasia dei designer trasforma oggetti di uso quotidiano in arredi “da compagnia”, per rendere piú particolare, esotica e colorata la propria casa ve ne presentiamo alcuni:

Per chi ama le creature esotiche dando un tocco di colore e pazzia alla propria casa viene proposto

  • il divano imbottito Anaconda di Sicis, il cui schienale è formato dall’intreccio delle spire di due serpenti con colori brillanti
Anaconda

Anaconda

  • i caimani di Kaiman Jakarè per Edra, 6 elementi sovrapponibili e componibili a piacere.
Caimano

Caimano

  • il portariviste di Pezzani a forma di serpente.
Serpente

Serpente

Vi sono poi animali considerati piú domestici che renderanno piú divertente il vostro arredo senza smettere di essere molto utili:

  • il mobile a forma di mucca che costituisce una capiente madia per la nostra casa.
Mucca

Mucca

  • la lampada Gatto di Myyour, una sagoma felina che, illuminandosi al buio, riprende la nota capacità dei gatti di vedere in condizioni di scarsa luminosità.
Gatto

Gatto

  • il Bruco, di Presotto, che diventa un’ottima poltrona colorata e dal design moderno
Bruco

Bruco

 

Di certo un arredamento che non passerá inosservato ai vostri ospiti, pertanto se non vi piace la banalitá, largo alla fantasia.

Fonte: repubblica

July 24th, 2014

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

La vecchia caserma di Brescia è diventata un complesso residenziale sostenibile. È un buon esempio di come riformare in modo efficace i vecchi edifici abbandonati.

Uno dei problemi principali, quando si proiettano edifici nel centro delle città italiane, è la limitata disponibilità degli spazi. Pertanto è necessario ristrutturare i vecchi palazzi storici. Questa pratica è l’occasione ideale per adeguare gli edifici obsoleti con delle tecniche moderne e sostenibili.

La vecchia caserma Colombaia, era un’edificio di tre piani, dei primi ‘900, vicino al centro di Brescia, che è stato abbandonato ed ora è diventato una costruzione a basso impatto ambientale.

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

Sono stati costruiti nove bilocali residenziali che si distinguono per l’inclusione delle energie rinnovabili che producono l’energia elettrica e il riscaldamento. Una centrale termica con pompa di calore geotermica a circuito chiuso, e dei pannelli solari termici forniscono l’energia dell’edificio, così come il riscaldamento, l’aria condizionata e l’acqua calda delle abitazioni.

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

Ristrutturazione sostenibile a Brescia

Parte della facciata ha una struttura in vetro, che regola la temperatura e la ventilazione del palazzo, perché i vetri si aprono e si chiudono a seconda della temperatura dell’aria.

Ristrutturare gli edifici storici italiani è una grande sfida per gli architetti di oggi, ma è inevitabile per rendere le nostre città più funzionali e sostenibili.

 

Fonte: greenme

July 23rd, 2014

I migliori quartieri dove vivere a Cagliari

Se stai pensando di cercare casa in affitto a Cagliari, sarai sicuramente indeciso su quale zona preferire. La città infatti è solo apparentemente piccola, ed è un intreccio di vicoli e rioni unici nel suo genere. Situata a sud della Sardegna, bagnata dal mar Mediterraneo è da considerarsi una perla della nostra penisola. La città si trova al nono posto nella classifica delle più vivibili d’Italia, se consideriamo come fattori quali  l’efficienza dei servizi sanitari, l’istruzione, la sicurezza, la soddisfazione personale ed il  rispetto ambientale.

I migliori quartieri dove vivere a Cagliari

La Vega

Quartiere particolarmente indicato alle famiglie che cercano tranquillità e spazi verdi. Questa zona è situata nelle vicinanze del Parco Monte Claro e di alcuni dei più apprezzati giardini pubblici di Cagliari, il nome infatti ha radici spagnole e significa l’orto, in origini era un’aperta zona di campagna.  Ora è sede delle facoltà universitarie di Lettere e Filosofia ed Ingegneria, ospita la residenza universitaria Casa dello Studente e soprattutto d’estate offre molte attività culturali all’aria aperta.
Tre linee di autobus la collegano frequentemente al centro della città, all’ospedale Brotzu ed alle spiagge.

Per tutto il mese di luglio al parco di Monte Claro saranno impartite lezioni di yoga gratuite per tutti, consultate qui tutti gli eventi.

 

I migliori quartieri dove vivere a Cagliari

 Villanova

Quartiere residenziale e verde dagli affitti piuttosto economici. Non è proprio vicinissima al centro, ma è comunque collegata abbastanza bene con il resto della città e alle spiagge. Si divide tra la parte vecchia con le sue caratteristiche casette, chiese e tradizionali botteghe. C’è poi la parte più recente che è attraversata dalla via Sonnino.

I migliori quartieri dove vivere a Cagliari

Stampace

Questo vecchio borgo della città antica sembra una vera cittadina a parte. Questa zona si trova in una posiziona strategica: vicino al mare e vicino alle spiagge. Molti abitanti di Stampace dicono che trovare parcheggio è quasi impossibile ma non cambierebbero mai e poi mai il loro quartiere.

I migliori quartieri dove vivere a Cagliari

July 22nd, 2014

Rinfrescare la casa d’estate con un occhio al portafogli

 

Con il caldo soffocante estivo si inizia ad accendere il condizionatore in casa… ma a fine mese…si piange per la bolletta della luce salatissima.

Vediamo quindi qualche consiglio per fare in modo che la casa resti fresca piú a lungo senza accendere il condizionatore:

  • Migliora l’isolamento e rinfresca l’esterno: far in modo che la temperature interna della propria casa sia adeguata ad ogni epoca dell’anno é fondamentale per il nostro confort e per proteggere allo stesso tempo il nostro portafogli. Di certo un primo investimento per migliorare i serramenti e ridurre le fughe d’aria verrá compensato poi con bollette meno incisive. Un ombrellone in terrazza o delle piante che riparino la facciata della casa, aiuteranno riparare dal caldo diretto del sole. Se si ha giardino si consiglia piantar degli alberi non sempreverdi, per riparare dal sole estivo ma che permettano lasciar passare il tepore invernale.
terrazza con ombrellone

terrazza con ombrellone

  • Rinfresca di notte: approfittate di rinfrescare la casa con l’aria meno calda notturna, aprendo tutte le finestre e le porte interne per far in modo che circoli bene per tutta la casa. Nelle ore centrali del giorno, dove il calore diventa soffocante oltre a chiudere le finestre, si consiglia di chiudere anche le persiane.
Persiane chiuse

Persiane chiuse

  • Riduci le fonti di calore: quali apparati elettronici, lampade, ecc. Oltre ad evitare di scaldare l’ambiente, spegnerli vi fará risparmiare energia. In estate si puó ridurre l’uso di phon, quest’anno sono di moda i capelli effetto Beach waves: capelli effetto mare a onde morbide. Si puó anche ridurre l’uso della cucina e del gas, che scalda l’ambiente, pensando a dei pasti estivi, delle ricche insalate, una buona caprese, ecc.
Caprese

Caprese

  • Usa i ventilatori: si tratta di un’ottima alternativa al condizionatore, anche se con il ventilatore non si abbassa la temperatura, si puó peró creare un effetto di aria fresca in movimento che riduce la sensazione di calore, oltre alla bolletta della luce. Anche la vostra salute ne gioverá , evitando raffreddori estivi dovuti agli improvvisi cambi di temperatura tra gli ambienti climatizzati e meno.
Ventilatore

Ventilatore

  • Cambio di stagione: allo stesso modo che per i vostri vestiti, con l’arrivo del caldo anche la casa ha bisogno di un cambio di stagione, vanno eliminati tutti i rivestimenti sintetici ed eventualmente sostituiti con altri, in materiali naturali, ad esempio tappeti, tende, copri sofá. Un buon metodo é ad esempio cambiare le tende invernali per tessuti piú leggeri che riparino dai raggi ultravioleti lasciando peró passare la luce, e i copridivani sceglierli di materiali come cotone o lino nei colori chiari che danno sensazione di fresco.
Tende estive

Tende estive

July 21st, 2014

Vivere in un Boeing 727

 

Avete mai fantasticato sull’idea di abitare in un aereo? Bruce Campbell, ingegnere in pensione, classe 1950, ha deciso di trasformare il suo sogno in realtà. Nel 1999 comprò un aereo Boeing 727 e dopo 15 anni di lavori, spendendo quasi 220.000 dollari, ha finalmente completato il suo progetto di sostenibilità ambientale e vive 6 mesi all’anno a bordo di questo aereo, parcheggiato nel suo parco nell’ Oregon .

Vivere in un Boeing 727

Vivere in un Boeing 727

Vivere in un Boeing 727

Vivere in un Boeing 727

“Il mio compito è di cambiare il comportamento dell’umanità in questa piccola nicchia”, ha dichiarato l’ingegnere.
Bruce Campbell infatti forma parte di un gruppo internarnazionale impegnato a dare nuova vita agli aerei da rottamare.

L’organizzazione AFRA si occupa di trovare alternative ecosostenibili per rottamare i motori e le parti degli aerei che non possono più volare, cifra che tra 3 anni si aggirerà intorno ai 1800,

“AFRA è felice di vedere le fusoliere di aerei riproposte attraverso una serie di idee creative. Vorremmo che fossero recuperati e possano essere riutilizzati in modo ecologicamente sostenibile.” Dice Martin Todd, il portavoce di AFRA.

Se l’idea vi ha convinto e volete seguire le sue orme, ecco la guida su come traformare un aereo in casa vostra, scritto ovviamente dal signor Campbell.

Guardate il video:

July 18th, 2014

Come pulire un divano microfibra

 

Come pulire un divano microfibra

I divani in microfibra sono una delle tendenze attuali. Questo sedile è di moda ed è presente in molte case. Nonostante il suo stile, comfort ed eleganza, ha una problema: come si pulisce? Qui vi spieghiamo come pulire un divano microfibra senza danneggiarlo.

La microfibra è un materiale sottile e morbido, deve essere trattato con cura e attenzione, perché a volte può essere deteriorato se viene pulito con prodotti non idonei.

Come pulire un divano microfibra

1.Togliere la polvere

In primo luogo, dobbiamo rimuovere la polvere e i detriti lasciati sul divano. Per questo si deve usare l’aspirapolvere con la imboccatura adeguata.

2.Strofinare la macchia con una brusca pulita e asciutta

Così le macchie incastonate nel tessuto vengono rimosse.

Come pulire un divano microfibra

3. Rimuovere i cuscini e lavarli separatamente

I cuscini sono la parte del divano che si sporca di più, quindi hanno bisogno di un lavaggio speciale.

4. Scegliere un prodotto adatto per la pulizia del divano

Solitamente nei divani in microfibra ci sono delle etichette che indicano il tipo di materiale e quale dovrebbe essere il processo di lavaggio:

- W: detergenti acquosi

- S: detergenti senza acqua

- S/W: entrambi

- X: nessuno (usare solo l’aspirapolvere)

Come pulire un divano microfibra

5. Utilizzare alcol e ghiaccio

Se questi prodotti specifici non fossero sufficienti per eliminare la macchia, è possibile impregnare un pezzo di cotone nell’ alcool e tenerlo sulla macchia, senza strofinare. Oppure indurire la macchia con ghiaccio per poi pulirla, ma senza bagnare troppo il divano.

Con questi consigli il vostro divano sarà pulito e lucido come il primo giorno.

Come pulire un divano microfibra

 

Fonte: donnesulweb

July 17th, 2014

6 spazi in assegnazione a Milano, 5 ad evocazione rurale

 

Il Comune di Milano ha annuciato l’assegnazione di 6 luoghi di cui 5 ad vocazione rurale, in cui potranno essere sperimentati laboratori di giardinaggio, coltivazioni di prodotti a km zero.

6 spazi in assegnazione a Milano, 5 ad evocazione rurale

Uno spazio di trova in Via Rimini e sarà assegnato ai ragazzi di Milano (non per forza associazioni) mediante un bando. Qui potrete trovare tutte le informazioni utili. Sarà destinato a diventare un  luogo di aggregazione, cultura e coworking.

I luoghi ad evocazione rurale sorgono invece in via Pescara 44, a Ronchetto delle Rane, vicinissimo al Parco Agricolo Sud. Il nome del bando è “La campagna chiama” e si rivolge alle piccole e mini imprese. La data limite per consegnare i progetti è fissata al 30 luglio 2014, se siete interessati vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina di Facebook.

L’assegnazione durerà 6 anni che saranno successivamente rinnovabili per altri 6, con un pagamento di un canone annuo che per le imprese che non hanno ancora compiuto un anno di vita, sarà abbattuto del 90% per i primi 5 anni di contratto.

Daniela Benelli, assessore alla Casa e Demanio, in una recente intervista ha spiegato:

“Con l’assegnazione di questi spazi realizzati nel 2010 e mai utilizzati, vogliamo creare nuovi servizi per gli abitanti di Ronchetto delle Rane. Un‘opportunità importante, trattandosi di un contesto molto periferico, per migliorare la qualitàabitativa del quartiere e creare occasioni di relazione con gli altri insediamenti residenziali. Senza dimenticare che, con questo bando, continuiamo a favorire la nascita di nuove imprese negli spazi comunali, a canoni particolarmente vantaggiosi nel caso di start-up. Ci aspettiamo una forte partecipazione, anche grazie all’uso dei social network, e speriamo che i progetti rispettino la vocazione agricola e rurale di questo quartiere.

 

 

July 16th, 2014

Il quartiere di Brescia che rinasce dalla vita notturna

 

Il quartiere di Brescia che rinasce dalla vita notturna

Siamo a Brescia, e piú precisamente nel quartiere chiamato Carmine, per chi non lo sa, uno dei casi piú emblematici di quartiere di immigrazione. Quartiere che ha mutato la propria composizione sociale, cambiando pelle, forma e colori. Nato come quartiere industriale, artigianale e luogo di traffici e di commerici, da sempre viene visto come la zona caratteristica dei mercati illeciti, della prostituzione e, piú recentemente, punto di accoglienza di popolazioni immigrate dal Sud del mondo, alla ricerca di un nuovo inizio.

Ma questo quadro cosí drastico, sta subendo un’evoluzione giá da tempo, una lenta trasformazione, é stato, infatti, scelto tanto da studenti, artisti e professionisti che qui hanno deciso di lavorarci e viverci, guardando a un possibile futuro brillante, dovuto alla sinergia che un luogo cosí multietnico puó trasmettere.

Una semplice passeggiata serale potrá dare modo di verificare questa trasformazione, questa magia, un venerdì sera qualunque una passeggiata in via Fratelli Bandiera e ci si accorge dell’energia che emana questo piccolo angolo di mondo. Diventa infatti luogo di riunione degno dei migliori posti della movida bresciana, paragonato al salotto cittadino di piazza Arnaldo. Ogni fine settimana le strade del Carmine si riempiono di gente al richiamo dei concerti dal vivo offerti dalle nuove attivitá commerciali e da quelle giá presenti. La vita notturna inizia giá il martedí con gli aperitivi, prosegue il giovedí per gli amanti degli hamburguer, per concludere in bellezza il week-end con le tante proposte per vivere la notte da leoni.

Brescia Carmen Town

Brescia Carmen Town

Non mancano di certo le chiamate alle volanti per gli schiamazzi notturni che i buoni bresciani residenti non possono proprio digerire. Di certo non é il quartiere adatto ad una famiglia o a chi cerca una vita di quartiere silenziosa e tranquilla,  ma si puó dire che studenti e giovani qui trovano tutte le caratteristiche per vivere degli stimoli, e in questo periodo di magra, pare che le attivitá commerciali, e chi si vuole cimentare in esse, trovano un terreno fertile.

Una mescolanza di odori e sapori, dal piatto tipico della cucina bresciana al kebab di origine turca, tutti insieme uniscono la gente delle piú diverse nazionalitá e in questo modo le strade prendono vita e la mutata fisionomia di un quartiere può arrivare a trasformare un’intera città.

Se stai cercando casa a Brescia  cerca il tuo appartamento in affitto tra le numerose proposte di Mioaffitto.

July 15th, 2014

5 idee per arredare il sottoscala e sfruttarlo al massimo

 

Sempre più spesso l’obiettivo degli architetti e degli interior design è quello di sfruttare al massimo degli spazi minimi. Il sottoscala è sempre una parte della casa non utilizzata o comunque che non viene mai sfruttato al massimo, per questo viene definito come una zona morta. Lasciandolo vuoto si perderebbe spazio prezioso ed inserendo un mobile non costruito su misura si finirebbe comunque a perdere spazio.

Abbiamo deciso di proporvi oggi 5 idee per arredarlo e cercare di sfruttare tutto lo spazio possibile, con un tocco di originalità:

  • Cantina di vini

5 idee per arredare il sottoscala e sfruttarlo al massimo

Ottimo modo per sfruttare il sottoscale è farlo diventare una piccola cantina di vini a vista. Questa soluzione risulta particolarmente elegante se la scala passa per la cucina, per la sala da pranzo o per il salotto. Chissà che la carriera da somelier sia dietro l’angolo, o meglio… sotto la scala!

  • Spogliatoio

5 idee per arredare il sottoscala e sfruttarlo al massimo

Molto stile americano, è l’esempio ben riuscito di come uno spazio possa essere sfruttato per qualcosa di assolutamente utile. Sarà possibile riporre le scarpe, gli stivali bagnati, i giubbotti, borse, asciugamani e tutto quello che avete bisogno quando di corsa uscite di casa. Adatto se a scala pe unicata all’ingresso.

  • La casetta per i più piccoli

5 idee per arredare il sottoscala e sfruttarlo al massimo

Questo angolo diventerà il preferito dei vostri bambini e di tutti i loro amichetti. Basta un po’ di fantasia ed una porticina per far diventare il sottoscala l’entrata per Narnia.

  • Bagno

5 idee per arredare il sottoscala e sfruttarlo al massimo

Se volete fare le cose in grande questa è la soluzione migliore per sfruttare il sottoscala. Ovviamente per poter creare un bagno, lo spazio deve essere sufficiente per non risultare claustrofobico. Cosa ne pensate?

  •  Lavanderia

5 idee per arredare il sottoscala e sfruttarlo al massimo

 Il nostro ultimo consiglio è anche quello più pratico. Inserire una lavatrice nel sottoscala vi permetterà di nascondere questo elettrodomestico ingombrante e coprire un pochino i rumori.