Registrati e pubblica GRATIS
Accesso inserzionisti

Canone affitti, a Milano non c’è accordo sugli effettivi aumenti



Intervistato dalla RAI Tgr Lombardia il Presidente di Assoedilizia, Achille Colombo Clerici, contesta i dati sull’incremento dell’importo delle locazioni forniti dal Sindacato inquilini che parlano di punte, a Milano, del 145%.

Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia (Associazione della proprietà edilizia) riconosce comunque che esiste un problema per l’accesso al mercato dell’affitto per gran parte della popolazione ma puntualizza che nel periodo preso in considerazione (1988-2007) l’incremento del canone di affitto è stato in media a Milano del 30-40%.

Sono invece cresciute a dismisura, sempre secondo Colombo Clerici, le spese di amministrazione, manutenzione e gestione dell’immobile che sono lievitate di oltre il 40%.

«Le cifre denunciate dal Sindacato inquilini che parlano di incremento del 145%, evidentemente assumono parametri differenti e potrebbero probabilmente, se non sono errate, risentire dell’incidenza di rinnovi di vecchi contratti a canone bloccato (ad esempio equo canone) o di altre fattispecie estranee alla logica di mercato: ma a questo punto diventerebbe difficile fare medie.»

Fonte: Quotidianocasa.it

Resuelve tus dudas sobre alquiler de pisos en La Comunidad Risolvi i tuoi dubbi sull' affitto di casa con la CommunityFai la tua domanda. Troverai esperti immobiliari qui per aiutarti.

Lascia un commento




Dubbi su questioni immobiliari?

Chiedi agli esperti!


Esempio: Dovendo recedere dal mio contratto di locazione, devo pagare una penale?

Close