Specialisti in appartamenti in affitto

Cos’è un contratto di locazione a riscatto?

1334870542_95064efcf7

agosto 9, 2013 • Affitto

contratto di locazione a riscattoSe stai leggendo questa breve guida, di sicuro ti stai chiedendo cos’è un contratto di locazione a riscatto. Di fatto al giorno d’oggi sono in molti a parlarne, ma sono davvero in pochi coloro che sanno veramente di cosa si tratta, e che di conseguenza scelgono di applicarlo sul serio! Eccoti dunque tutto ciò che ti serve sapere per essere informato in modo preciso ed affidabile sulla formula di acquisto alternativa dei nostri giorni per non essere impreparato!

Proprio così, il contratto di locazione a riscatto è proprio una forma del tutto nuova e moderna di acquisto di un immobile; purtroppo o per fortuna, la crisi degli ultimi anni ha visto il mercato dell’immobile scivolare sempre più in basso, e di conseguenza si è dovuto cercare di trovare delle soluzioni alternative alle problematiche attuali. Non basta dunque che ti affidi ai sondaggi che puoi leggere su internet oppure ai vari trend e le mode del momento, che vedono le proposte e le richieste divenire sempre più ridotte, e che prevedono un incontro effettivo di domanda e di offerta ai rogiti. In poche parole, questa tipologia di affitto con riscatto, offre davvero tante potenzialità da sfruttare, e potrebbe muovere, in modo molto incisivo, la scena della compravendita degli immobili.

Una soluzione che però sembra un po’ complicata da avviare è proprio questa, vediamo ora di cosa si tratta e come ti dovresti comportare a riguardo.

  • Non riesci ad acquistare la casa dei tuoi sogni? Allora puoi considerare di prenderne una in affitto, mantenendo poi l’impegno di riscattarla entro qualche anno come da accordo precedentemente stabilito. Il canone di locazione in questo caso, sarà un po’ più caro del solito (in genere viene subisce un aumento fra il 10% e il 30%).
  • Non riesci a vendere una casa di tua proprietà? In questo caso puoi trovare una persona che sia realmente intenzionata all’acquisto, ma che però abbia anche bisogno di tempo per poter vendere un’altra abitazione e di conseguenza, possa accumulare del capitale e procedere poi come da accordi con te, oppure deve stabilizzare la sua posizione lavorativa e richiedere un mutuo alla banca, e per questo ha bisogno di più tempo.

La formula rimane sempre e comunque la stessa. Sul Web potrai trovare molti esempi di contratto fac simile. Questi sono i tre punti chiave da tener presenti:

  • Il locatore concede in affitto l’immobile, ma con la possibilità di una vendita futura proprio all’inquilino.
  • La compravendità dovrà avvenire non oltre un certo limite di tempo ed in presenza di un notaio.
  • Se ciò non dovesse avvenire, il contratto è risolto ed il locatore ha diritto a conservare tutti gli importi che sono stati precedentemente versati.

Attenzione dunque a non cadere in errore per una tua scarsa informazione a riguardo oppure in corrispondenza di una eccessiva cautela. Si trovano infatti sempre delle differenti soluzioni, con tante possibilità e variabili da pattuire in base alle rispettive esigenze.

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>