Specialisti in appartamenti in affitto

Super DIA: tempi, costi e modalità di presentazione

super dia

agosto 26, 2013 • Architettura

super diaLa super DIA: cos’è e dove si presenta

Fra gli atti amministrativi necessari in caso di ristrutturazione o costruzione edilizia, contiamo la super DIA. Con la DIA ordinaria, che sta per “Dichiarazione di Inizio Attività”, è il privato cittadino che presenta una sorta di autocertificazione alla pubblica amministrazione, allegando certificazioni e certificati del professionista che eseguirà i lavori: è una procedura molto più veloce rispetto a quella precedente che permette di abbattere tempi e costi allontanando la possibilità di abuso edilizio. Con la super DIA invece abbiamo un atto amministrativo oneroso e più complesso, che va presentato alla PA da un professionista abilitato, che allegherà anche la documentazione necessaria in base al tipo di intervento che si sta dichiarando. La super Dia si consegna allo Sportello Unico per l’Edilizia del Comune in cui verranno eseguiti i lavori 30 giorni prima dell’inizio dell’attività.

DIA o super DIA?

La differenza fra DIA e super DIA sta sostanzialmente nella tipologia di interventi che dobbiamo eseguire. Mentre la Dia si presenta per interventi che non modificano la volumetria e i parametri urbanistici dell’immobile, senza inoltre modificarne la destinazione d’uso né la categoria edilizia, la super DIA serve nel caso di tutti quegli interventi complessi che prevedono una modificazione di parametri anche cruciali dell’edificio. La super DIA si presenta quindi in caso di modifica dei volumi e delle unità immobiliari, cambio di destinazione d’uso, e anche nei casi di interventi disciplinati dal Comune per ristrutturazioni urbanistiche e nuove costruzioni . Alla super DIA vanno allegati:

  • La relazione tecnica dell’intervento firmata dal professionista;
  • Il progetto completo dell’opera che si realizzerà;
  • Tutte le certificazioni e le autorizzazioni in materia di norme urbanistiche, igienico-sanitarie, ambientali e di sicurezza;
  • I dati identificativi dell’impresa che svolgerà i lavori, inclusa la sua iscrizione alla Camera di Commercio, più una dichiarazione sul proprio organico medio annuale;
  • Il Documento unico di regolarità contributiva, che certifica l’assoluzione degli obblighi verso Inail, Inps e Cassa Edile.

Tempi e costi per una super DIA

La domanda di super DIA va firmata dal proprietario e vi deve essere indicato il mone del progettista e del direttore dei lavori. È previsto il pagamento del contributo in costruzione, che è stabilito dalla Ragione, e dagli oneri di costruzione, che invece vengono stabiliti dal comune. Una volta presentata la super Dia, i lavori potranno iniziare dopo 21 giorni ed entro un anno, e potranno protrarsi per tre anni dall’inizio dei lavori più eventuali proroghe che vanno richieste in caso di necessità. L’iter si ritiene concluso quando, alla fine deli lavori, il professionista responsabile degli interventi presenta  la dichiarazione di conformità al progetto.

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>