Specialisti in appartamenti in affitto

Non sai come dare una locazione in affitto agli studenti? Qui trovi le risposte necessarie!

2211785433_86c730bf56

settembre 4, 2013 • Esempio di modello contratto di affitto

affitto studentiSappiamo tutti quanto gli studenti universitari che seguono la loro carriera studentesca fuori sede abbiano un estremo bisogno di avere un alloggio comodo e pratico per poter frequentare i loro corsi senza incorrere in grandi spostamenti giornalmente. Ma, spesso, insorgono dei problemi sia nella ricerca di un alloggio appropriato che nell’ottenere un contratto d’affitto che sia in piena regola! Ecco quindi tutto ciò che devi sapere sull’affitto per gli studenti!

Di fatto è davvero sempre più diffusa la tendenza ad offrire dei contratti di tipo verbale completamente insicuri ed in nero, che non garantiscono proprio alcuna tutela sia per l’inquilino che vive in un luogo non controllato, sia per il propietario che può trovare dei danni e non sapere a cosa aggrapparsi per recuperare ciò che ha perso! Questa brutta abitudine però, è stata poi sostituita dal buon senso ed anche dalla legalità che rappresenta una chiave molto importante, grazie anche a delle nuove normative di tipo contrattuale che prevedono innanzitutto dei modelli di locazione che avvengono in brevi periodi, con dei vantaggiosi sgravi a livello fiscale ,di modo che possano trarne beneficio sia gli studenti che le loro famiglie, ma anche i proprietari!

Per dare la tua locazione in affitto a degli studenti, devi sapere che esistono due tipologie di locazione che sono per lo più di natura transitoria:

  • i contratti di affitto per studenti che vivono fuori sede; in questo caso il contratto sarà valido solo da 6 a 36 mesi, che potranno essere di volta in volta rinnovati, e che lo studente dovrà pagare con prezzo concordato con il propietario, in base anche alle dimensioni dell’immobile ed alle sue condizioni, oltre che per la sua posizione più o meno strategica nei confronti dell’università.
  • i contratti di affitto solo ad uso transitorio; questi contratti invece hanno una durata che va da 1 a 18 mesi, ed anche se hanno un canone variabile hanno una scadenza da rispettare che non è però rinnovabile, e dopo la quale susseguirà un contratto di tipo libero mercato. Questi tipi di contratto, rappresentano la vera maggioranza dei contratti che sono attualmente in vigore.

Per quanto riguarda invece le detrazioni fiscali, esse fanno riferimento solo agli immobili che sono locati per uso abitativo e devi ricordare che sono del tutto escluse le case dello studente ed anche i vari convitti. Sapere come affittare una locazione agli studenti è semplice, ed i vantaggi di chi affitta sono molteplici, e ne beneficia dapprima il propietario. Egli avrà dunque:

  • uno sconto del 30% sul canone di locazione che andrà poi a dichiarare all’Irpef.
  • uno sconto del 30% sulla singola imposta di registrazione.
  • un’aliquota Ici molto più bassa che viene prevista in alcuni dei Comuni italiani.

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>