Specialisti in appartamenti in affitto

Pagamento dell’Imu con ritardo.

giugno 28, 2013 • Affitto, Attualità, Casa, Economia, Imu, Tasse

 

gavel

Chi non ha pagato entro i termini la rata dell’Imu deve far i conti con multe e interessi.

Le sanzioni sono da record, tuttavia gli errori si possono correggere entro giugno attraverso il ravvedimento operoso. Il termine ultimo per il pagamento della prima rata era datato 17 giugno 2013 e per tutti coloro che non hanno ancora effettuato il pagamento, é possibile aprofittare di sanzioni ridotte, ma che aumentano a seconda del numeri di giorni di ritardo.

Ad esempio, da 1 a 14 giorni di ritardo, con scadenza il 1 luglio, si paga l’importo dovuto aumentato del 0,2% per ogni giorno in piú; da 15 a 30 giorni, con scadenza di pagamento dal 2 al 16 luglio, il tasso di sanzione é del 3% fisso; entro un anno di ritardo, con scadenza per il pagamento il 17 giugno 2014, la sanzione fissa prevede il 3,75%. Mentre per ritardi superiori all’anno la sanzione vedrá un tasso fisso del 30%.

A tali importi bisogna sommare il tasso di mora che é pari al 2,5% per ogni giorno di ritardo.

Le sanzioni ridotte sono valide solo nel caso in cui il Fisco non abbia giá inviato una multa, in tal caso si paga la sanzione fissa del 30% piú gli interessi legali.

Per effettuare il versamento si puó utilizzare il modello F24, barrando la casella ravv, relativa al ravvedimento operoso, valido fino al 30 giugno per tutti coloro che avessero commesso degli errori o fossero in ritardo con il pagamento, come da Decreto Debiti PA. Secondo tale decreto il 30 giugno é la data limite per effettuare la dichiarazione di quegli immobili che si ha l’obbligo di dichiarare a partire da gennaio 2012.

La data importante da tenere in mente é pertanto il 30 giugno, tanto per sanare gli errori di versamento 2012 quanto come termine per la Dichiarazione Imu 2013.

Il ravvedimento operoso, che prevede una sanzione ridotta di 5 euro per mancata presentazione, ha scadenza a 90 giorni per i ritardatari.

 

Ulteriori informazioni e novitá  su Facebook e Twitter

Fonte: attico

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>