Specialisti in appartamenti in affitto

Cosa fare se l’inquilino o il proprietario non ritirano la raccomandata?

shutterstock_126624545

aprile 9, 2014 • Community

Ho disdetto un contratto di locazione di 12 mesi in anticipo per gravi motivi. Il proprietario non ritira la raccomandata.

Cosa fare se l'inquilino o il proprietario non ritirano la raccomandata?

“Il contratto era di 12 mesi e scadeva in settembre 2014 ma per gravi motivi spiegati nella raccomandata e per telefono ho inviato disdetta anticipata 2 mesi prima come da contratto locazione.

Come fare se il proprietario non la ritira?”

Questo curioso quesito è stato domandato nella nostra Community ed ha suscitato pareri discordanti tra di loro, lo potete leggere voi stessi cliccando qui.

Cosa bisogna fare se il proprietario o l’inquilino a cui inviamo una raccomandata A/R non la ritira? Sarà compito nostro assicurarci che la notizia sia davvero arrivata al destinatario?

Le motivazione per cui un proprietario si dovesse mettere in contatto tramite questo mezzo con il suo inquilino possono essere le più svariate, ma la possibilità più frequente è per comunicare lo sfratto.
Dall’altra parte invece, un inquilino vorrà contattare il padrone di casa per esperimere la sua volontà di abbandonare l’appartamento e quindi fargli pervenire la disdetta di affitto.

Come ci dobbiamo comportare però se la raccomandata non viene ritirata dal destinatario?

Tra le risposte alla domanda postata nella Community, la nostra esperta, Valeria P. cita l’ articolo 140 del Codice di procedura civile che disciplina la notifica nei casi di irreperibilità del destinatario o incapacità o rifiuto a ricevere l’atto da parte dei soggetti abilitati.  In questi casi, la notifica si perfeziona con il compimento di tre specifici adempimenti:
• deposito di una copia dell’atto nella casa del comune dove la notificazione deve eseguirsi;
• affissione dell’avviso del deposito in busta chiusa e sigillata alla porta dell’abitazione o dell’ufficio o dell’azienda del destinatario;
• invio, per raccomandata con avviso di ricevimento, dell’avviso dell’avvenuto deposito.

La raccomandata inviata presso la residenza registrata dell’inquilino o proprietario e non ritirata è da considerarsi ugualmente valida e conserva pienamente tutti i suoi effetti legali. Non vi sono giustificazioni, il documento infatti sarà custodito presso l’ufficio postale per un mese. In posta starà in giacenza, ed il destinatario potrà passare a ritirarlo con la ricevuta che il postino ha lasciato nella cassetta della posta. Dopo un mese, se nessuno si è presentato a ritirare la raccomandata si parla di compiuta giacenza e la lettera viene restituita al mittente.

La raccomandata che ritorna per compiuta giacenza ha lo stesso effetto di una raccomandata ricevuta. Il mittente non ha nessuna responsabilità.

Le conseguenze per il mittente sono esattamente le stesse di quelle che si sarebbero prodotte se la raccomandata A/R fosse stata normalmente ritirata dal destinatario.
La raccomandata inviata e non ritirata si considera ricevuta.

Share

4 Risposte a Cosa fare se l’inquilino o il proprietario non ritirano la raccomandata?

  1. Nofi Giuseppe scrive:

    vale anche la compiuta giacenza ed è come se l’avesse ritirata

  2. Francesca scrive:

    Salve ho una domanda e un disperato bisogno di aiuto e consiglio. Ho ereditato un appartamento da mia nonna con un inquilina, che ha messo la residenza, e pare abbia aperto le utenze a suo nome ma li non ci ha mai vissuto, ci vive il figlio il quale mi ha dato un recapito telefonico fasullo della madre. Il ragazzo per motivi a me sconosciuti ha disattivato il suo citofono e campanello così da rendermi impossibile comunicare qualsiasi cosa. Tra l’altro non ritirano nemmeno le raccomandate. Cosa posso fare?

  3. Gaia scrive:

    Buongiorno Francesca,
    la tua situazione sembra complicata. Per questo tipo di domande le consiglio di chiedere direttamente alla nostra Community, contiamo con un gruppo di esperti, tra cui avvocati ed agenti immobiliari, che sicuramente sapranno chiarire al meglio i suoi dubbi.

    Grazie!

  4. Rossana scrive:

    Salve,io sono l’inquilina ho in affitto un appartamenti con un contratto 4 +4 con cedolare secca sono passati 7 anni circa,ora per motivi personali ho mandato la disdetta con due mesi di anticipo con la raccomandata con ricevuta di ritorno.Non è stata accettata come mi comporto?
    Ho sempre pagato regolarmente. Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>