Specialisti in appartamenti in affitto

Regolare il contratto di locazione sarà più semplice e via online

Modello RLI

gennaio 16, 2014 • Esempio di modello contratto di affitto

 

Modello RLI

Modello RLI

L’Agenzia delle entrate ha annunciato che dal 3 febbraio sarà più facile il processo di registrazione dei  contratti di locazione.

Modello RLI

La burocrazia verrà ridotta perché la registrazione da febbraio sarà effettuata attraverso il sito web dell’Agenzia delle entrate. Questo nuovo dispositivo si chiamerà modello RLI  e consentirà di inviare tutta la documentazione necessaria in modo telemático.

Questo modello è composto di diversi quadri:

· A: Dati generali del contratto, come tipo di proprietà, o la data di inizio e la durata dell’affitto

· B: Dati dei locatori e dei conduttori

· C: Dati degli immobili e relative pertinenze

· D: Regime fiscale della cedolare secca

Periodo transitorio

Il modello RLI sostituisce il Modello 69, dell’ anno 2011, ma ci sarà un periodo in cui entrambi modelli coesisteranno in parallelo, fino al 31 marzo 2014, quando il Modello 69 scomparirà definitivamente.

Applicazioni disponibili nel nuovo modello

Il sito web dell’Agenzia delle entrate mette a disposizione degli utenti due opzioni per completare il modello RLI: o scaricando un software chiamato ‘Contratti di locazione e affitto di immobili (Rli)’ oppure mediante l’applicazione on-line del software.

Questi dispositivi sostituiranno le precedenti piattaforme per le registrazione delle locazioni (Locazioni web, web Iris, Siria e Ge.Lo web).

Con questa modifica, l’Agenzia delle entrate si propone di accelerare la registrazione dei contratti e ridurre l’affitto in nero.

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>