Specialisti in appartamenti in affitto

Le case confiscate alla mafia in affitto

Le case confiscate alla mafia in affitto

novembre 16, 2015 • Attualità, Preferiti

Il Codice antimafia approvato dalla Camera dei deputati prevede la possibilità di affittare le case confiscate ai criminali mafiosi.

Le proprietà confiscate ai membri della criminalità organizzata potranno essere affittate dai lavoratori delle forze dell’ordine (poliziotti, Vigili del Fuoco, militari dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica).

Si tratta di una delle misure del nuovo Codice Antimafia, approvato dalla Camera dei deputati. Ora deve essere approvato dal Senato, affinchè la normativa abbia effetto.

Le case confiscate alla mafia in affitto

Contratti di locazione per un massimo di otto anni

Se l’emendamento ha effetto, le proprietà espropriate potrebbero essere abitate da membri delle forze dell’ordine, con contratti di locazione di quattro anni. Tali contratti di locazione possono essere rinnovati solo 2 volte.

La ristrutturazione delle case confiscate

Se la proprietà ha bisogno di rinnovamento e le istituzioni che si occupano della casa non ne hanno i fondi necessari, i nuovi inquilini possono realizzare gli interventi, le spese dei lavori saranno detraibili del canone di locazione.

Tutti i progetti di ristrutturazione devono essere approvati dalle autorità competenti.

Le case confiscate alla mafia in affitto

Aggiudicazione

Il Codice Antimafia vieta la somministrazione dei beni confiscati agli amici o alla famiglia del magistrato.

Questa disposizione non è stata approvata da tutti i partiti politici, parte della Camera dei deputati ritiene che gli affitti di queste case dovrebbero essere pubblici, e non solo per le forze dell’ordine .

Il governo vuole con questo provvedimento che la presenza dello Stato sia visibile in quei territori dove le organizzazioni mafiose sono più presenti nella società.

Fonte: today

 

Share

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>