Specialisti in appartamenti in affitto

Modena: aiuti per pagare l’affitto

Modena: aiuti per pagare l'affitto

ottobre 8, 2015 • Economia, Preferiti

Stanziati un milione di euro per aiutare i residenti di Modena e provincia a pagare l'affitto. Solo nell'ultimo anno furono seimila le richieste di assistenza.

Buone notizie per gli inquilini di Modena e provincia che hanno difficoltá a pagare l’affitto. Lunedí 5 ottobre infatti è stato aperto un bando dal Comune per poter accedere ai contributi stanziati dal fondo sociale per l’affitto. Si tratta di un milione di euro che saranno messi a diposizione di famiglie con problemi economici. Queste risorse sono state destinate dallo Stato e Regione (866.000 euro) e dal Comune (130 mila euro). La somma dei contributi sará pari a tre mensilità  del canone di locazione e l’importo massimo sará di 1500 euro.

Il Fondo fu abrogato nell’anno 2011 ed in seguito reintrodotto nell’anno  2014. L’ assessora al Welfare del Comune di Modena Giuliana Urbelli ha spiegato cosí:

“È un intervento importante a sostegno delle famiglie che hanno serie difficoltà a pagare l’affitto o che rischiano lo sfratto per morosità. Con le nuove regole introdotte dalla Regione le risorse vengono distribuite tra tutti i distretti e non più solo ai capoluoghi ad alta densità abitativa, ma i nuovi criteri di assegnazione prevedono contributi più sostanziosi consentendo quindi di sostenere in modo significativo chi ha più bisogno. Accanto a questo provvedimento che consentirà di dare un aiuto diretto a oltre 660 famiglie, il Comune ha introdotto strumenti sperimentali calibrati sulle esigenze di famiglie in difficoltà a causa di canoni troppo elevati o che rischiano di perdere l’alloggio per una procedura di sfratto.  Sono misure che si propongono di agire in modo strutturale e prolungato nel tempo e cercano di incidere sull’andamento del mercato delle locazioni andando a calmierare i canoni. Mi riferisco ai contributi stanziati per chi affitta a canoni ribassati nell’ambito di Agenzia Casa o rinegozia i contratti in atto a prezzi più bassi. Dall’inizio dell’anno, anche grazie alla collaborazione delle associazioni di inquilini e di proprietari, complessivamente oltre un centinaio di locatari ha usufruito di queste opportunità”.

Gli avvisi pubblici ancora aperti sono due. I proprietari di immobili non affittati o che hanno in essere regolari contratti e che accettano di sottoscrivere un contratto di locazione nell’ambito di Agenzia casa, oltre alle garanzie fornite dal servizio, possono usufruire di contributi fino a un massimo di 5.400 euro. L’erogazione è corrispondente al beneficio di cui usufruisce l’inquilino alla stipula di un contratto con canone ribassato rispetto al minimo previsto dai contratti convenzionati.

5.400 euro in tre anni anche il contributo massimo di cui possono beneficiare i locatari che accettano di rinegoziare al ribasso i contratti di locazione avvalendosi del supporto delle organizzazioni sindacali degli inquilini e di quelle della proprietà in base alla convenzione sottoscritta da Asppi, Ape, Uppi, Sunia, Sicet, Uniat, Federcasa-Confsal.

I due bandi saranno aperti l’intero anno corrente 2015. Per poter accedere al primo i piccoli proprietari dovranno presentarsi all’Agenzia casa nell’ Ufficio Servizi per la Casa situata in via Santi 60, ai seguenti orari: da lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00, lunedì e giovedì anche di pomeriggio dalle ore  14.30 alle 17.

Per quanto riguarda la rinegozazzione dei contratti di affitti, gli inquilini ed i proprietari dovranno rivolgersi all’associazione di appartenenza che promuovererá l’accordo, assistendo le parti e sottoscrivendo il nuovo contratto di affitto. Maggiori informazioni sul sito del Comune di Modena.

Share

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>