Specialisti in appartamenti in affitto

Attenzione agli annunci di affitto truffa

truffe sul web

agosto 1, 2016 • Affitto, Preferiti

State cercando un appartamento in affitto? Cosa c’è di meglio che iniziare le proprie ricerche nel web. Ma attenzione agli annunci di affitto truffa.

La ricerca di un appartamento inizia visitando i diversi siti web che propongono annunci  di appartamenti in affitto. Il contatto è diretto con l’inserzionista e pertanto bisogna prestare molta attenzione dato che è facile incorrere in una truffa.

I dati di contatto rilasciati e presenti nella pagina web sono il numero di telefono e l’indirizzo mail o formulario on-line, ma proprio per il fatto che non si contatta con un intermediario ma direttamente con l’annunciante, proprietario dell’appartamento, non vi è un controllo sicuro sulla veridicità dell’offerta pubblicata.

Ecco quindi che da un po’ di tempo a questa parte sono sempre più frequenti le denuncie ai Carabinieri e alla Polizia Postale di truffa a mezzo internet.

 Come difendersi da questa tipologia di truffa?

Innanzitutto, mai accettare l’affitto di una stanza/appartamento senza firmare un contratto d’affitto, e soprattutto senza aver prima visitato lo stesso in compagnia del suo proprietario.

Ma partendo dall’inizio della ricerca, vogliamo ricordarvi che la tecnica della truffa on-line segue sempre lo stesso iter:

  • L’annuncio d’affitto presenta foto molto allettanti di un appartamento praticamente di lusso, come ad esempio:

Attenzione agli annunci di affitto truffa

  • Il prezzo proposto è fuori mercato, praticamente regalato se comparato con gli altri annunci proposti per la medesima zona e rispetto ai mq indicati nell’annuncio.

Attenzione agli annunci di affitto truffa

 

Come si puó vedere si tratta di un appartamento a Bologna, e, anche se le foto non sono cosí indicative del fatto che sia una truffa, salta all’occhio il prezzo rispetto ai mq segnalati. Se si fa una piccola ricerca sui prezzi medi per la città di Bologna per i mq proposti, ci si rende subito conto che qualcosa non funziona.

  • Il nome dell’ annunciante spesso è straniero, o un nome poco comune.

Al momento di contattare attraverso il formulario la mail a cui si contatta molto comunemente è del dominio outlook.com o virgilio.it. Ma una volta ricevuta risposta si viene contattati attraverso un altro indirizzo mail. Vediamo un caso più specifico.

Un nostro utente contatta attraverso la web un annuncio, come quello visto sopra e ne riceve risposta da un utente dal nome straniero, ad esempio robert.gibsonn190@gmail.com, vediamo quindi che la conversazione avviene in inglese da parte dell’inserzionista, eccone un esempio.

From: robert.gibsonn190@gmail.com
To:

Hello,

     My name is Gibson Robert Burns and I’m a surgeon and teacher of medicine, I have 74 years old, I live in Madrid, Spain. I bought the apartment Via di Corticella 22, Bologna, for my daughter Stefania in 2012, when she was studying in Italy, but now have returned permanently. For this reason, I rented the apartment for an unlimited time and I’m looking for someone who wants to enter into a lease for a long term.The apartment is exactly as you are seeing in the pictures, fully furnished, but I have the option of sending all my furniture into storage if you want to bring your own (no extra charge). The rent for 1 month is 400 EURO (for the whole apartment) including all services, utilities (water, electricity, Internet, cable TV, parking, etc.), and I ask 500 EURO security deposit (returnable after leave the my apartment)Minimum rental period is 2 months.P.S. Please tell me if this is what are you looking for and reply my only if you are truly interested in the apt
  • Quando ci si mette in contatto con l’annunciante, se presente un numero, solitamente fisso, risulta inesistente o risponde una persona totalmente estranea alla proposta di affitto.
  • Al momento del contatto via mail, invece, si riceve risposta dal proprietario che sostiene di risiedere all’estero, chiede informazioni sulla persona interessata all’annuncio e, infine, chiede di inviare il corrispettivo della caparra tramite corriere promettendo che in seguito invierà le chiavi dell’appartamento. Il truffatore di solito specifica il fatto di avere difficoltà ad arrivare in Italia, o, se si rende disponibile, richiede di anticipare i soldi della caparra attraverso delle compagnie conosciute tipo MoneyGram, Western Union, Escrow. Tali compagnie sono affidabili per questo tipo di transazione, ma il problema è il fine per cui  la persona richiede del denaro, dato che poi sparisce e si scopre che l’appartamento in questione non è mai esistito.

Attenzione agli annunci di affitto truffa

Ovviamente il consiglio principale è quello di segnalare immediatamente al servicio clienti della pagina web in cui si trova pubblicato l’annuncio, anche nel caso in cui se ne ha solo un semplice sospetto.

Gli incaricati al controllo contenuti potranno cosí verificare la veridicità dei dati rilasciati dall’annunciante e bloccare immediatamente l’annuncio se riscontrano essere una truffa.

Nel caso si fosse caduti nella trappola tesa, il consiglio è tenere a testimonianza tutte le mail ricevute e inviate al truffatore, contattare sempre con la pagina web, per permettere il blocco dell’utente truffatore.

Una volta segnalata la truffa, effettuare la denuncia a Carabinieri e/o Polizia postale. Saranno gli stessi a mettersi in contatto con la pagina web, per ottenere la direzione IP da cui è stato inserito l’annuncio e poter procedere con le investigazioni.

Su Mioaffitto.it facciamo tutto il possibile affinchè non compaiano questi annunci di affitto truffa nel web, ma abbiamo bisogno anche delle vostre segnalazioni. Quando vi imbattete in un un annuncio che presenta le caratteristiche sopra indicate, inviateci una mail con il link dell’appartamento a info@mioaffitto.it

Grazie per collaborare con noi!

 

Share

Tags:

3 Risposte a Attenzione agli annunci di affitto truffa

  1. Antonio scrive:

    Ho un’agenzia immobiliare a Bari, ed è già da diversi mesi che noto questi annunci favolosi come da voi descritti. E’ subito intuibile che c’è dietro una truffa, ma se dopo tanto tempo continuano a proporsi vuol dire che c’è ancora chi ci casca. In particolare ricevo segnalazioni di questi annunci privati dal sito Attico.it che fa capo al gruppo Casa.it, ed è strano che una società leader nel suo settore non sia in grado di arginare il fenomeno.
    Antonio

  2. luigi scrive:

    sono un privato cercavo un appartamento in affitto mi ha contattato una agenzia di ALME s.v. dopo tante insistenze non volute- perché la ragazza piangeva -ho visitato la casa facendomi firmare -PROPOSTA D.ACQUISTO -PER VISITARE la casa- facendo un favore a lei –in fine senza versare una lira perché la casa non mi interessava .tramite con il suo avv.ocato -mi hanno bloccato il conto corrente -prelevando euro 7000 tramite l tribunale -per diritti di — agenzia 3000 più spese legali- questa e una vera truffa -questo criminale va condannato–spargere la voce a tutte le agenzie dell.isola cosa mi e successo -ora ho denunciato la ragazza – grazie SCUSATE MO NON HO DORMITO PER MESI -E MI SONO SENTITO MALE

  3. Marcella scrive:

    A Viareggio alcune famiglie sono arrivate per le vacanze cariche di bagagli con i bambini in auto e senza la casa per cui hanno versato un cospicuo acconto. Le persone che truffano sono sempre le stesse, conosciute dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri, e continuano ad operare facendosi inviare i soldi su un conto corrente tramite bonifico bancario.
    Come è possibile? Questa è l’Italia, siamo in mano all’ultimo padrone.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>