Specialisti in appartamenti in affitto

Chi, come e quando si registra il contratto d’affitto

Chi, Come e Quando si registra il contratto d’affitto

dicembre 6, 2016 • Affitto, Preferiti

Secondo la legge di Stabilità per il 2016 cambiano le modalità di registrazione del contratto d’affitto, vediamo a chi compete l’onere e come portarlo a termine correttamente.

Contratto d’affitto, ecco come cambiano le regole per la registrazione a seguito dell’introduzione della legge di Stabilitá 2016.

A chi spetta l’ onere della registrazione del contratto?

A partire del 1 gennaio 2016 tale onere spetterà unicamente al proprietario dell’ appartamento e pertanto non piú a conduttore o profesionista intermediario del proceso di locazione dell’immobile.

Quando va effettuata la registrazione del contratto?

Il proprietario di casa ha 30 giorni di tempo a partire dalla sottoscrizione del contratto d’affitto per effettuare la registrazione dello stesso.

A partire dalla firma del contratto e superati i 30 giorni di termine il contratto perde ogni validità.

La conseguenza principale che ne deriverebbe è che in caso di mancato pagamento del canone o di mancata liberazione dell’immobile alla scadenza del rapporto, non è possibile azionare la procedura abbreviata di sfratto, ma bisognerá intraprendere una causa ordinaria, piú lunga e costosa, di occupazione senza titolo di immobile.

Entro 60 giorni dalla registrazione, invece, il proprietario dovrà provvedere a comunicare l’avvenuta registrazione del contratto a conduttore e amministratore di condominio.

L’amministratore solo al momento di tale comunicazione potrà quindi aggiornare il registro di anagrafe condominiale.

La legge non stabilisce la modalitá di comunicazione dell’avvenuta registrazione del contratto, ma si consiglia sempre una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o la posta elettronica certificata per poter sempre dimostrare l’avvenuta comunicazione.

Pagamento dell’ imposta di registro

Le spese di registro del contratto d’affitto vengono ripartite tra conduttore e proprietario.

Si ammette di pattuire che tale imposta ricada interamente sul locatore, mentre il caso inverso viene ritenuto nullo dalla giurisprudenza.

Con l’introduzione dell’obbligo di procedere alla registrazione del contratto unicamente a carico del locatore, l’eventuale responsabilitá in caso di non pagamento dell’imposta ricade solo su di esso.

L’agenzia delle entrate pertanto, al momento di accertare il mancato pagamento, non potrà più rivalersi su entrambe le parti come succedeva prima, per cui il pagamento di uno dei due contribuenti liberava anche l’altro, ma dovrá rivolgersi solo al proprietario dell’immobile.

Modalitá di pagamento

La modalità del pagamento dell’imposta di registro dipenderà dalla modalità di registrazione dello stesso:

  • se avviene su supporto cartaceo sarà possibile effettuare il pagamento attraverso il modelo F24 Elide, che existe anche in modalità elettronica;
  • In modalità elettronica il versamento dell’imposta sarà telematico e contestuale alla registrazione stessa.

L’imposta puó venir assolta anualmente, per ogni anno di contratto o in un’unica soluzione, fruendo, in tal caso, di una riduzione. In ogni caso il primo anno l’importo dovuto non sarà mai inferiore a 67 euro.

Sanzioni

Ai fini dell’imposta di registro, è prevista la sanzione dal 120% al 240% dell’imposta dovuta e degli interessi per tardato pagamento.

Ai fini delle imposte dirette l’omessa registrazione determina:

  • la presunzione, salva prova contraria, dell’esistenza del rapporto di locazione anche per i quattro periodi di imposta antecedenti a quello in cui è incorso l’accertamento;
  • l’esistenza di un canone pari al 10% del valore dell’immobile.

Richiesta di restituzione dei canoni d’ affitto da parte del conduttore

Come visto in  “Affitto in nero: tutte le novità del 2016″, la mancata rgistrazione del contratto legittimerà il conduttore a richiedere al giudice di ricondurre la locazione a condizioni conformi a quelle previste per i contratti di quattro anni o per quelli con canone concordato.

Ovvero, in qualsiasi momento (ma entro il termine di 6 mesi dal rilascio del bene locato), il conduttore potrà intraprendere l’azione giudiziaria per la restituzione di maggiori somme versate rispetto al dovuto a titolo di canone d’affitto.

Sarà il giudice a stabilire la misura del canone dovuto e quindi l’importo da restituiré da parte del locatore.

 

Share

Tags:

7 Risposte a Chi, come e quando si registra il contratto d’affitto

  1. Davide scrive:

    E se il proprietario è anziano o impossibilitato a recarsi presso l’agenzia delle entrate per registrare? delegare un familiare?

  2. mauro Taccola scrive:

    sul sito dell’Ag delle Entrate non risulta niente , anzi appare possibile registrare i contratti di locazione solo col modello Rli, specie se si supera la proprietà di un certo numero di unità immobiliari
    Cordialità.
    Mauro Taccola

  3. Giuliana scrive:

    Gentile Davide,

    ti invitiamo a proporre la tua domanda anche nella nostra Community, http://www.mioaffitto.it/community.html, i nostri esperti potranno offrirle risposte esaurienti.

    Intanto la invitiamo a visitare la pagina http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/servizi+online/servizi+fiscali/servizi+fiscali+con+reg/registrazione+contratti+di+locazione.

    Un saluto.
    Giuliana di Mioaffitto.it

  4. floriano scrive:

    Buongiorno, devo fare un contratto del affitto con il proprietario, chi devi pagare la registrazione del contratto, grazie

  5. Juan scrive:

    Gentile Floriano,

    ti invitiamo a proporre la tua domanda anche nella nostra Community, http://www.mioaffitto.it/community.html, i nostri esperti potranno offrirle risposte esaurienti.

    Intanto la invitiamo a visitare la pagina http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/servizi+online/servizi+fiscali/servizi+fiscali+con+reg/registrazione+contratti+di+locazione.

    Un saluto.
    Giorgio di Mioaffitto.it

  6. Pastore Graziella scrive:

    Le agenzie possono continuare a registrare on-line i contratti dei loro clienti a patto che venga rilasciata alla stessa una delega scritta.
    Me lo confermate per cortesia. Grazie

  7. Juan scrive:

    Ciao Graziella,

    Eccoti un link che ti potrebbe essere utile: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Registrare/Registrazione+contratti+beni+immobili/Contratto+di+locazione+07+2013/SchedaInfo+Regime+ordinario/Registrazione+tramite+intermediario+o+delegato+regime+ordinario/

    Per ulteriori dubbi sulla registrazione del contratto di locazione non esitare a contattare la nostra Community http://www.mioaffitto.it/community.html I nostri esperti potranno offrirti risposte esaurienti.

    Un saluto.
    Juan di Mioaffitto.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>