Specialisti in appartamenti in affitto

Chi deve pagare il canone Rai in una casa in affitto?

Chi deve pagare il canone Rai in una casa in affitto?

settembre 13, 2017 • Affitto, Preferiti

Se si vive in affitto, a chi spetta pagare il canone Rai: all’inquilino o al padrone di casa? Con il pagamento tramite bolletta della luce, l’addebito all’inquilino è automatico se lui è titolare della corrente elettrica.

Come spiegato in un articolo del portale web La legge per tutti, il pagamento del canone Rai non é correlato alla proprietà della televisione né dall’uso che ne viene fatto. Ció che obbliga a pagare ‘i imposta del canone Rai è la detenzione della tv. Scatta quindi quando, dentro l’appartamento, c’è  un apparecchio in grado di ricevere le trasmissioni televisive. Si paga una sola volta per nucleo familiare, senza badare al numero di tv  che di posseggono o di immobili dotati di televisivioni.

Con la recente riforma del canone Rai in vigore dal 2016, l’imposta viene riscossa con la bolletta della luce relativa all’abitazione di residenza e l’importo annuo complessivo viene suddiviso nelle prime 10 bollette della luce.

Nel caso dell’affitto, per decidere chi deve pagare il canone Rai tra inquilino e padrone di casa bisogna verificare chi è intestata l’utenza elettrica:

  • nel caso in cui il contratto della luce è intestato all’affittuario sarà lui  a pagare il canone Rai e lo farà tramite l’automatico addebito sulla bolletta della luce. (Questo al di là del fatto se l’appartamento è ammobiliato o meno, se la tv è del locatore o dell’inquilino, al di là del fatto se la televisione funziona o se viene utilizzata solo per vedere i dvd o se resta spenta tutto il giorno.

L’inquilino può tuttavia inviare un’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate con la dichiarazione di “non possesso della televisione” se, all’interno dell’immobile, non vi è alcun apparecchio. In tal caso, non dovrà più pagare l’imposta);

  • nel caso in cui il contratto della luce è intestato al padrone di casa, a pagare il canone Rai è sempre l’inquilino poiché è di quest’ultimo l’uso della televisione. Poiché però la bolletta della luce viene inviata al proprietario dell’immobile, l’affittuario dovrà pagare il canone Rai tramite versamento con F24 secondo le scadenze stabilite dalla legge.

Nello stesso tempo, il locatore non subirà l’addebito del canone sulla fattura elettrica in quanto per lui l’appartamento locato non è quello di residenza.

 

Fonte: laleggepertutti.it

Share

Tags:

3 Risposte a Chi deve pagare il canone Rai in una casa in affitto?

  1. Elizete Alves Cezar de Mattos scrive:

    Carissima Gaia,

    Vorrei aggiungere che chi va a fare la voltura deve assolutamente sapere che pagherà il detto Canone, anche se non ha una TV. Quando ho ricevuto la bolletta con tanto di canone RAI da pagare, ho pensato: ma se non ho manco la TV? Ho chiamato al gestore che mi ha spiegato che dovrei avere fatto una dichiarazione all’ufficio della Agenzia delle Entrate. Alla fine ho pagato…

  2. Mattia scrive:

    Ma se l’affittuario ha solo il domicilio nell’immobile le cui utenze rimangono intestate al proprietario e la residenza in un’altra immobile, come vanno le cose?

  3. Simo scrive:

    Salve, e se in uno stesso nucleo famigliare che vive nella stessa casa ci sono 2 utenze elettriche (uno proprietario casa e uno inquilino) ma una stessa antenna? Basta pagarne uno solo o devono cmq pagare entrambi gli intestatari dell’utenza elettrica?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>