Specialisti in appartamenti in affitto

Un anno di affitto gratis per i giovani a Mantova

Un anno di affitto gratis per i giovani a Mantova

maggio 17, 2017 • Attualità, Preferiti

In partenza il bando per 50 contributi dal valore di 4mila euro per contratti di affitto a canone moderato. In cambio i giovani dovranno garantire un minimo di cinquanta ore di volontariato in città.

In arrivo soldi dal Comune per attirare in città giovani single o in coppia. Sono quelli stanziati dalla giunta ieri per un bando che consente di dare un contributo a chi accetti di trasferirsi a Mantova.

Questo bando conta con 200mila euro per distribuire 50 contributi da 4mila euro ciascuno alle giovani coppie che insieme abbiano un’età inferiore ai 70 anni (anche con figli) e anche ai single che non superino i 35 anni d’età.

Ovviamente, ci sarà un parametro Isee che dovrá essere rispetatto: dai settemila ai 40mila euro, che equivalgano ad uno stipendio mensile che va da 800 a circa tremila euro.

Siamo di fronte ad un bando innovativo che per la prima volta viene utilizzato a Mantova e che se funzionerà, promette il sindaco Palazzi, verrà ripetuto nel 2018.

É possibile fare domanda fino al 31 agosto 2017  rivolgendosi all’Agenzia per l’abitare del Comune di Mantova gestita da Aster, in via Nagy a Borgochiesanuova.

Un anno di affitto gratis per i giovani a Mantova

Come funziona?

Il contributo verrà erogato al padrone di casa, al momento della sottoscrizione del contratto d’affitto a canone concordato o più basso: l’inquilino dovrà restituire al Comune 1.800 euro, in dodici rate mensili da 150 euro. Ciò significa che con il contributo la giovane coppia e il single avranno un anno di affitto gratis. Per esempio, se si prenderà in affitto un appartamento di 60 metri quadrati in Valletta Valsecchi ad un canone di 300 euro al mese, con il contributo di 4mila euro si avranno 13 mesi e mezzo di pigione garantita.

Chi riceverà il contributo dovrà sottostare a due vincoli: prendere la residenza a Mantova e iscriversi a un’associazione del quartiere per svolgere almeno 50 ore all’anno di volontariato.

Con questo bando, concordato con i sindacati degli inquilini e dei proprietari, il Comune punta a quattro obiettivi: favorire le politiche abitative: stimolando i proprietari di alloggi a stipulare canoni d’affitto calmierati rispetto al prezzo di mercato; attirare giovani coppie provenienti da altri Comuni, dando la precedenza a quelli limitrofi (i 15 del Piano di zona); favorire l’autonomia dei giovani; incentivare la loro partecipazione alla vita del quartiere.

 

 

Fonte: gazzettadimantova

Share

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>