Specialisti in appartamenti in affitto

È scaduto il contratto d’affitto: cosa succede ora?

scaduto il contratto di affitto

settembre 20, 2013 • Affitto

Una domanda comune a proprietari e inquilini: cosa fare quando è scaduto il contratto d’affitto?

 

scaduto il contratto di affitto

Una volta scaduto il contratto d’affitto, a seconda del tipo di contratto possono verificarsi varie opzioni. Ad esempio, ci può essere il rinnovo alle stesse condizioni, il rinnovo a condizioni diverse o la fine del contratto di locazione. Quando è scaduto il contratto di affitto l’inquilino non ha più titolo per occupare i locali, e d’altra parte non è più tenuto a pagare il corrispettivo canone di locazione al proprietario. In questo caso, se il contratto non viene rinnovato, ci sarà da fare la ricognizione dei locali, come al momento della stipula del contratto, per controllarne lo stato e verificare eventuali spese che vanno addebitate all’inquilino. È bene che prima che sia scaduto il contratto d’affitto l’inquilino lo legga con estrema attenzione per essere certo delle condizioni che l’immobile deve soddisfare al momento della restituzione (vuoto da mobili o arredato, tinteggiato, etc.). In questo momento si deciderà di ridare all’inquilino la caparra versata al momento della stipula del contratto più gli interessi legali maturati.

Scaduto il contratto d’affitto: rinnovo alle stesse condizioni o a condizioni diverse

Prima che sia scaduto il contratto d’affitto, se né il proprietario né l’inquilino comunicano la propria decisione in merito al contratto di locazione, il contratto si rinnova automaticamente. Se invece il proprietario intende rinnovare il contratto stabilendo però nuove condizioni (la più frequente delle quali è un aumento del canone, ma può anche venire modificata la tipologia contrattuale), deve inviare la nuova proposta all’inquilino, in forma scritta, tramite raccomandata. Dal momento della ricezione l’inquilino ha 60 giorni per decidere se accettare la proposta. Se l’inquilino rifiuta, o fa una contro-offerta che viene rifiutata, o non risponde, il contratto va verso la scadenza e non sarà rinnovato. Se l’inquilino accetta, il contratto sarà rinnovato alle nuove condizioni.

Scaduto il contratto d’affitto: la disdetta e la vendita della casa

Si può considerare scaduto il contratto d’affitto anche nel caso che il proprietario o l’inquilino inviino una raccomandata di disdetta del contratto, con sei mesi di anticipo sulla data di uscita dall’appartamento o di scadenza del contratto. Infine può verificarsi il caso in cui il contratto di locazione finisca perché il proprietario ha intenzione di vendere la casa. In questa occasione l’inquilino può far valere il suo diritto di prelazione, che consiste nella priorità data all’inquilino nell’acquistare la casa, prima che essa venga posta sul mercato immobiliare. In questo caso la notifica dell’intenzione di vendere la casa va fatta tramite un ufficiale giudiziario che comunicherà sia il prezzo che le condizioni di vendita dell’immobile. L’inquilino avrà 60 giorni di tempo per esercitare la prelazione accettando le proposte del proprietario.

Share

16 Risposte a È scaduto il contratto d’affitto: cosa succede ora?

  1. Giulio scrive:

    Mio padre ha un contratto di locazione di 4+4 scaduto dal 2016 , l’usufruttuario è morto e la figlia che è proprietaria insieme a mio padre non si sono accorti della scadenza , cosa succede adesso ?

  2. michele scrive:

    Ho un contratto stipulato nel 1999 per sei anni, rinnovabile per altri sei anni.Il proprietario mi comunica che al 31.07.2017 scade il contratto e che bisogna rinnovarlo a nuove condizioni.Stabiliamo le nuove condizioni chiedendomi un deposito cauzionale di due mesi.Nel precedente contratto ho versato al proprietario un deposito cauzionale di due mesi .Come devo comportarmi?Mi devo far consegnare il deposito e se si con i relativi interessi?
    Grazie

  3. Vincenzo scrive:

    Mi sono accorto oggi che il mio contratto d’affitto e scaduto dal 2015.Sto lasciando casa per andarmene in un altra vado a fare la disdetta dello stesso e AdE mi dice che non la posso fare perche il contratto e scaduto da due anni.Cosa devo fare?Ho usufruito il rimborso del 730.

  4. enzo scrive:

    o un contratto di 3 piu 2 anni.i 3 anni sono scaduti sono entrato nel 1 anno di rinnovo. pero vorrei sapere io sono andato alla agenzia delle entrate e mi anno detto che il contratto e scaduto i primi 3 anni pero il padrone mi a detto che il contratto si rinnova in automatico.io gli o detto che e scaduto lui dice di no. mi sapete dire se e cosi o no. e se il padrone puo fare qualcosa verso di me. io lo sto pagando regolarmente cosa puo succedere se io non lo pago per 3 mesi. mi sta facendo ricevute normalmente pero per me non sono buone grazie

  5. CINZIA Saturno scrive:

    BUONGIORNO, ho un contratto di affitto dal 1999 ,per 4 anni rinnovabile tacitamente di anno in anno , il proprietario e’ deceduto nel Aprile 2017 eì l’appartamento e’ andato in eredita ad una sua nipote.Ora la prossima scadenza sara’ Aprile 2019 SCADENZA ANNUALE e la signora i ha gia’ fatto una lettera raccomandata 12 mesi prima comunicando la disdetta del contratto.
    Nella lettera , non vi e’ specificato la motivazione per la quale intende avere l’appartamento libero il 12-04-2019.
    lE MIE DOMANDE :
    1)Ho diritto a chiedere la motivazione.
    2) Qualora non dovesse rispettare la motivazione successivamente alla mia uscita posso chiedere un risarcimento danni ed in che termini o misura.
    Cordialai saluti.

  6. Hamza scrive:

    Ciao a tutti,
    Stiamo vivendo in una casa su affitto, solo che il contratto è finito 4 di anni fa e l’agenzia non ha voluto rinnovare il contratto.
    Abbiamo pagato lo stesso i primi tre mesi, aspettando che l’agenzia rinnovi il contratto ma non l’hanno fatto.
    Ora, dopo 4 anni hanno mandato 20 mila euro di affitto da pagare, è valido? bisogna pagare anche se non si ha il contratto?
    se qualcuno sa aiutatemi per favore.
    grazie

  7. Maria Teresa scrive:

    Salve ho ricevuto un atto di licenza per fine locazione premetto che sono in affitto dal 2002 contratto 4 +4 rinnovato nel 2011 alle stesse condizioni. Nell’ atto di licenza per fine locazione non vi e nessuna motivazione devo lasciare libero l appartamento entro il 31 gennaio 2019 Domanda:puo manarmi via senza motivazione?puo mandarmi via per riaffittare a altri?

  8. bruno scrive:

    ho contratto stipulato nel 97 che scadeva nel 2005 quessto contratto si rinnova automaticamente ho bisognava farne uno nuovo

  9. Flor Pulache scrive:

    Sono Propietaria di un appartamento dato in affitto il 30 di agosto scade il contratto di locazione (8) anni in più il affituario non paga il giudice li a concesso 90 giorni di grazia può concedere una proroga se dentro da poco scade il contratto ed io ho bisogno urgente di riavere il mio appartamento .

  10. Salvo Politano scrive:

    Buongiorno, ho stipulato un contratto di comodato d’uso gratuito. Sul contratto sono riportate le date di inizio e fine (inizio 11/08/2014, fine 31/08/2018). Questo contratto viene rinnovato automaticamente per 4 anni o bisogna fare un nuovo contratto?

  11. Gabriella Afa scrive:

    Ho un appartamento il cui contratto e’ scaduto lo scorso 31 agosto’ l’.inquilino non.intende lasciare I locali benche’ gli e’ stato notificato 6 mesi prima a mezzo raccomandata che non intendevo rinnovare il contratto in quanto.la casa serve a mia figlia. Come posso fare per far valere I miei diritti ?

  12. Lora scrive:

    Buongiorno, abito in un appartamento in affitto, il contratto è scaduto l’anno scorso ma la proprietaria abita all’estero e non lo abbiamo ancora rinnovato. Oggi mi chiama e mi dice che entro il mese devo uscire anche se ho la bambina perché lei lo sta vendendo e ha già le persone

  13. Lora scrive:

    Buonasera, volevo sapere visto che abito in affitto e non abbiamo rinnovato il contratto il che è scaduto da più di un anno perché la proprietaria abita all’estero se mi chiamare e dirmi che devo andare via entro un mese perché sta vendendo la casa e ha già il compratore

  14. Aniello Picozzi scrive:

    Scaduto contratto ottobre 2016 per quattro anni attualmente pago sempre la stessa cifra senza sapere se è stato rinnovato mi vengono rilasciate ricevute non intestate ma il pagamento lo effettuo con bonifico, attualmente non pago da due mesi ma farò il possibile per sanare il tutto quali saranno le conseguenze del’omesso pagamento mi può cacciare dallalloggio?

  15. Aniello Picozzi scrive:

    Il proprietario è una persona perbene e mi è dispiaciuto avergli fatto questo torto da premettere che sono stipendiato a tempo indeterminato , datemi voi una soluzione idonea, attualmente per motivi personali non posso ottemperare al pagamento della somma per intero

  16. Giulio scrive:

    I primi 12 anni di contratto sono passati e si e rinnovato tacitamente adesso sono scaduti i primi 6 anni e nel frattempo è deceduto mio padre .abbiamo avuto un diverbio con l inquilino di un immobile ad uso commerciale. Posso mandarlo via il più in fretta possibile? Grazie se potete rispondere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>