Specialisti in appartamenti in affitto

Cambia il numero civico con quello del vicino e il Comune demolisce la casa sbagliata

demolisce

settembre 18, 2013 • Attualità

demolisce

Immaginate di uscire di casa, tornare e… non trovarla più.

Questo è quello che è successo negli USA, a Pontiac, nello stato del Michigan, dove a causa di uno scambio di indirizzo (voluto!) è stata demolita la casa sbagliata, quella del vicino!

Come sia potuto succedere? Semplice: il proprietario della casa che doveva essere demolita ha scambiato furbescamente il numero civico con quella del vicino. Risultato: demolita la  casa sbagliata.

Cambia il numero civico con quello del vicino e il Comune demolisce la casa sbagliata

Questa vicenda sembra assurda, ma è ancora più assurdo il fatto che l’ errore sia stato merito dalla malafede del proprietario della casa che doveva essere demolita. Max Garza, questo è il suo nome, aveva ricevuto alcuni mesi prima, la comunicazione del comune, nella quale lo si informava del fatto che la sua abitazione rappresentava un vero e proprio rischio perchè fatiscente. Preso atto di ciò, il signor Garza ha stampato il mandato di demolizione e lo ha consegnato diligentemente alla ditta specializzata.

La zona in questione non è esattamente una via di ville da sogno. Le case di Edison Street sono abbastanza disastrate, ed approfittando del fatto che i numeri civici siano quasi completamente rovinati dal tempo, Max Garza ha scambiato il suo numero con quello del vicino.

Effettivamente anche le condizioni della casa scelta  per sostituire la sua, erano pietose. Giustificazione non valida soprattutto per il proprietario di casa, che aveva appena preso la decisione di restaurarla ed affittarla. 

Fonte: Il Messaggero

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>