Specialisti in appartamenti in affitto

Riqualificazione urbana – Milano – Progetto Porta Nuova

bosco verticale

luglio 10, 2013 • Attualità, Uncategorized

Isola, Varesine, Porta Garibaldi. Sono queste le 3 aree coinvolte nel progetto di riqualificazione urbana ed architettonica Progetto Porta Nuova, portato avanti da 20 architetti di ben 8 paesi diversi di provenienza. Dopo l’approvazione del progetto nel 2004, nel 2007 si vede l’inizio dei lavori volti a modificare circa 300 mila metri quadri del centro di Milano, tra il Sempione e le due stazioni Centrale e Garibaldi.

Il progetto, portato avanti dall’imprenditore americano Hines e considerato il più grande d’Europa, ha come termine l’anno 2015, peraltro momento di grande visibilità per Milano, che accoglierà la famigerata EXPO.

Da cosa è partita l’idea di realizzare questa città nella città? Dal desiderio di colmare un vuoto. A partire dal dopoguerra infatti si era andato a creare uno spazio a sè stante, dimenticato e che definiva i limiti della città ad uno spazio piu ristretto.

È questa dunque una vera e propria rinascita non solo per la zona 9, ma anche per le zone limitrofe, che potranno beneficiare della nuova vitalità di questa parte della città.

La ristrutturazione dell’area comprende l’edificazione di uffici, zone residenziali, commerciali ed espositive, spazi verdi, hotel e parcheggi – non manca proprio niente!

Lo skyline milanese, che fino a pochi anni fa era più o meno lineare, ora si ritrova mutato, con una concentrazione di grattacieli pensati da alcuni tra i più famosi architetti. Ricordiamo Stefano Boeri, responsabile del Bosco Verticale (due edifici residenziali ecosostenibili), César Pelli per il Palazzo Unicredit e Lee Polisano con il suo edificio in acciaio più alto d’Italia, la Torre Diamante.

progetto porta nuova bosco verticale

Ma non si tratta solo di cemento, il Progetto Porta Nuova comprende anche due notevoli spazi verdi. La Biblioteca degli Alberi è l’elemento caratterizzante dei Giardini di Porta Nuova: si tratta di un intreccio di aree pedonali immerso nel verde che si collega ai Giardini della Fondazione Riccardo Catella ed ai futuri giardini di via Castilla-Confalonieri. Il tutto ospiterà ben 1500 tipi di piante diverse!

Come ogni riqualificazione urbana, anche il Progetto Porta Nuova ha fatto nascere pareri contrastanti. Tu cosa ne pensi? Sei già stato nella città dentro la città?

Fonte: Mauro Maffeis, Pino de Marte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>