Specialisti in appartamenti in affitto

10 Consigli per rinfrescare la casa senza avere bisogno del condizionatore

10 Consigli per rinfrescare la casa senza avere bisogno del condizionatore

luglio 10, 2013 • Consigli domestici

Finalmente è arrivata l’estate! Le temperature si alzano, le giornate si allungano, il sole è caldo, il mare e la spiaggia ci aspettano, ma … come fare a sopravvivere alla calura soffocante della città?

 Chi, per motivi economici o per regolamenti condominiali, non può permettersi il lusso di un condizionatore in casa è giusto che sappia che raffreddare la casa anche in assenza di climatizzatori è possibile, oltre ad essere un comportamento ecofriendly.

Risparmi tu e ne giova l’ambiente. Bastano alcune accortezze.

Ecco i nostri 10 consigli per rinfrescare la casa senza avere bisogno del condizionatore:

  1. Chiudete le ante delle finestre o abbassate le tapparelle durante le fascie orarie più calde del giorno. Creerete  in questo modo zone di ombra che ripareranno la vostra  casa dai raggi del sole. Per impedirete all’ aria umida e pesante di entrare in casa chiudete le finestre  per tutto il giorno e  spalancatele solo nelle prime ore del mattino.
  2. Spegnete gli elettrodomestici che non usate: consumano energia e riscaldano l’ambiente.
  3. Limitate all’essenziale l’utilizzo del piano cottura consumando cibi freschi e ricchi d’acqua. Ne trarrà beneficio anche la vostra silhouette.
  4. Usate colori chiari, per le tende, ad esempio, preferite il bianco che aiuta a riflettere i raggi solari.
  5. Sapevate che il ventilatore consuma quindici volte meno del condizionatore? Tra l’altro se ben posizionato, spinge l’aria calda fuori dall’appartamento
  6. Attenzione all’umidità! Doccia e bucato andrebbero fatti nelle ore più fresche così da non incrementare il tasso di umidità con ulteriore vapore.
  7. Montate delle tende o un ombrellone da balcone: tenendole aperte ricaverete una “fortezza” ombreggiata  davanti alle finestre di casa, e nei momenti meno caldi potrete passare qualche ora all’aperto, zanzare permettendo.
  8. Coltivate delle piante da appartamento. La vegetazione regola l’umidità e ha un impatto positivo anche sulla temperatura.
  9. Le luci intense producono molto calore, oltre a consumare tanta energia; meglio usare lampade a risparmio energetico di tipo freddo.
  10. Per gli irriducibili dell’aria condizionata: usate il condizionatore solo durante le ore più calde e spegnetelo quando uscite di casa. Ricordatevi di non impostatarlo a più di 6 gradi sotto della temperatura esterna (secondo il Ministero della Salute, la temperatura ottimale in casa è di 24-25 °C).

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>