Specialisti in appartamenti in affitto

Fuga di gas: come prevenirla e cosa fare se si verifica

fuga di gas

settembre 6, 2013 • Consigli domestici

fuga di gasScopri una fuga di gas: che fare?

La fuga di gas è uno degli eventi domestici più temuti poiché è proprio uno degli incidenti che può verificarsi solo fra le mura di casa. Infatti il pericolo della fuga di gas domestica consiste nel fatto che il gas si accumula nei locali ed essendo infiammabile, può causare incendi ed esplosioni se viene a contatto con una fiamma o una scintilla. Anche se non si arriva alla detonazione o al fuoco, c’è sempre il pericolo che le persone che respirano il gas possano intossicarsi e perdere i sensi. Pertanto è bene avere un’idea di come comportarsi in caso di sospetta fuga di gas. Ecco una breve guida con le indicazioni generali su cosa fare e cosa non fare in caso di fuga di gas.

Se si sente odore di gas

Spesso può capitare di sentire odore di gas in casa. Normalmente molti tipi di gas per uso domestico sono praticamente inodori, ma spesso i produttori mettono un additivo che si deposita sul fondo della bombola, il cui sentore caratteristico ci avvisa che è quasi finita la scorta. In tal caso l’odore è chiaramente percepibile.
Se tuttavia sentiamo odore di gas e sospettiamo un fuga di gas, l’origine dell’odore potrebbe essere una perdita o un malfunzionamento, o un pericoloso spegnimento della fiamma in cui non sia intervenuto il meccanismo di sicurezza. Che fare in questi casi?

  • Se si è spenta la fiamma sotto una pentola a seguito di un colpo d’aria o di un liquido traboccato sul fornello, e il meccanismo di sicurezza non c’è o non è entrato in funzione, chiudete la manopola e aprite le finestre. State fuori dal locale mentre arieggiate;
  • Se non si tratta del fornello, controllate la fiamma spia della caldaia e controllate che il flessibile della bombola del Gpl sia ben ancorato: in entrambi i casi va chiuso il gas e arieggiato il locale;
  • Se la provenienza non è immediatamente visibile, può provenire dal flessibile danneggiato della bombola o da una perdita irraggiungibile. Non cerchiamo la perdita con fiamme o accendini, ma arieggiamo e allontaniamoci dal locale, e chiamiamo l’azienda fornitrice del gas o, nei casi gravi, il 115 o il 113.

Se c’è una fuga di gas importante

In caso di fuga di gas importante è bene intervenire in apnea per aprire le finestre e poi allontanarsi. Non vanno accese lampadine, fiamme o apparecchi elettrici;

  • Se ci sono persone svenute dobbiamo trascinarle fuori, sempre rimanendo in apnea;
  • Se necessario chiamare un ambulanza e avvertire i numeri di emergenza (118, 113 e 115);
  • Se la fuga è di gas Gpl, dopo aver aperto porte e finestre si può spazzare il pavimento con una scopa per rimuovere il residuo pesante che si deposita ad altezza del terreno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>