Specialisti in appartamenti in affitto

Dichiarazione dei redditi 2014: quanto possono risparmiare gli inquilini

shutterstock_123844705(1)

aprile 3, 2014 • Inquilini

 Dichiarazione dei redditi 2014: quanto possono risparmiare gli inquilini

A chi spettano le detrazioni fiscali sugli affitti? Ci sono diversi casi in cui un inquilino, può dedurre una parte del pagamento delle tasse.

Ecco la lista delle spese della casa che l’inquilino può detrarre dal modello 730:

  • Novità: a partire da quest’anno detraibili le spese per i mobili e per gli elettrodomestici, utilizzati per lavori di ristrutturazione. Prevista una detrazione del 50%, tetto massimo 10.000 euro.
  • Detraibile il 19% del canone degli affitti degli studenti, che studiano fuori dalla loro città, ad almeno 100 km da casa, in un’altra provincia. Detrazione massima prevista: 2633 euro.
  • Previsto un compenso diverso a seconda del reddito degli inquilini: avranno una detrazione più bassa quelli con reddito annuo inferiore ai 30.987,41 euro, oppure una riduzione maggiore per quelli con un reddito inferiore ai 15.493,71 euro.
  • Detrazioni per i giovani tra i 20 ei 30 anni.
  • Riduzioni sul canone d’affitto per chi lavora lontano da casa, con un basso stipendio.
  • Anche per gli inquilini, pare più conveniente la scelta contrattuale della cedolare secca dato che non prevede nessun tipo di imposta a carico. Ad ogni modo per chi avesse stipulato un contratto a tassazione ordinaria dovrá pagare a metà con il proprietrio un’imposta di registro, pari al 2% per ogni annualitá di affitto, con un importo minimo di 67 euro. Con l’unico vantaggio che tale imposta può essere detratta nella dichiarazione dei redditi.
  • Previste anche detrazioni, per coloro che abbiano fatto riforme per il miglioramento e risparmio energetico dell’edificio, ma anche il cambio delle caldaie, le operazioni di isolamento termico, oppure l’installazione di pannelli solari, e saranno pari al:· 55% per le ristrutturazioni realizzate tra il 1 gennaio e il 5 Giugno 2013· 65% per i restauri realizzati tra il 6 giugno e il 31 dicembre 2013
  • Normalmente le spese di ristrutturazioni e lavori in casa spetterebbero ai proprietari, in ogni caso bisgna sapere che Per le ristrutturazioni e i lavori che siano stati svolti in casa, quest’anno il risparmio può arrivare fino al 50%.

Restano, molti dei requisiti e delle prestazioni previste nel 2013 per questi casi, puoi consultarli in profondità nel nostro articolo sulla detrazione sull’affitto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>