Specialisti in appartamenti in affitto

Ripartizione delle spese, i problemi della Community

Impianto di riscaldamento

giugno 9, 2014 • Economia

 

La nuova ripartizione delle spese tra inquilino e proprietario, cambiate dopo 15 anni ha lasciato inquilini e proprietari abbastanza pensierosi su quali siano le spese da affrontare. Anche nella nostra Community sono arrivate molte domande di inquilini che hanno pagato e non sono sicuri di avere fatto la cosa giusta, in questo articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza. 

 Ripartizione delle spese, i problemi della Community

Un esempio su tutti? I problemi relativi allo stato dei muri delle abitazioni.

La domanda è sempre la stessa: Chi paga?

A chi spetta pagare per la reimbiancatura in caso di muffa? Sono in affitto da un anno, l’appartamento mi era stato dato in buono stato, senza tracce di muffa. Peró quest’inverno con tutta l’umidità, è comparsa la muffa e non poca. Vorrei sapere se il costo della reimbiancatura spetta a me inquilino, o no.

Ecco cosa dice la tabella

Ripartizione delle spese, i problemi della CommunityIl ripristino di intonaci, la verniciatura e la tinteggiature spettano all’ inquilino.

Cosa dice la legge

La presenza di umidità e muffa nell’appartamento affittato può dipendere da difetti della struttura dell’immobile, ed è quindi un vizio grave dell’immobile stesso, che lo rende inidoneo all’uso abitativo pattuito, oltre che malsano, e per questo motivo legittima di per sé il conduttore a domandare l’immediata risoluzione del contratto, ai sensi dell’articolo 1578 del codice civile.

Art. 1578 del codice civile. Vizi della cosa locata.

Se al momento della consegna la cosa locata è affetta da vizi che ne diminuiscono in modo apprezzabile l’idoneità all’uso pattuito, il conduttore può domandare la risoluzione del contratto o una riduzione del corrispettivo, salvo che si tratti di vizi da lui conosciuti o facilmente riconoscibili.
Il locatore è tenuto a risarcire al conduttore i danni derivati da vizi della cosa, se non prova di avere senza colpa ignorato i vizi stessi al momento della consegna.

Il locatore, per legge, deve mantenere la cosa locata in buono stato di manutenzione; egli deve essere considerato responsabile del problema e quindi chiamato a rispondere dei danni subiti dagli stessi locatari, in caso di muffa ed umidità sulle pareti dell’appartamento locato.

Art. 1575 del codice civile. Obbligazioni principali del locatore.

Il locatore deve:
1) consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione;
2) mantenerla in istato da servire all’uso convenuto;
3) garantirne il pacifico godimento durante la locazione.

Un’altra domanda che é apparsa nella nostra Cummunity e che risulta molto interessante é stata:

  • Sono in affitto da 1 anno e mezzo, si é rotto un tubo e adesso sono senza gas da 3 settimane, che devo fare?

 

Impianto di riscaldamento

Impianto di riscaldamento

Per l’impianto autonomo, manutenzione ordinaria e piccole riparazioni e sostituzioni a : caldaia, bruciatore, tubazioni, radiatori, valvole e manopole spettano all’inquilino.

Ovviamente dipende da molti altri fattori, in quanto dipende anche dallo stato di manutenzione dell’impianto, che in caso fosse molto antico, va sostituito dal proprietario.

Il nostro consiglio: Inquilini e proprietari, prima di farvi carico di spese che non sapete se vi spettano date un’occhiata a questa tabella di Confedilizia.

 

0 Risposte a Ripartizione delle spese, i problemi della Community

  1. veronica scrive:

    grazie,era quello che cercavo…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>