Specialisti in appartamenti in affitto

I migliori quartieri dove vivere a Catania

Picanello

maggio 8, 2014 • TOP quartieri

 

La città di Catania, in un breve spazio, combina diversi paesaggi e differenti stili urbani e architettonici.

Quando si cerca casa in affitto a Catania, è importante scegliere il quartiere dove si desidera vivere, secondo i propri interessi o il vostro stile di vita. Dato che la vita quotidiana può essere completamente diversa in ogni zona. Vi suggeriamo alcuni quartieri che potrebbero piacervi in base alle vostre preferenze.

Catania

Catania

Quartieri adatti a famiglie che vogliono una vita tranquilla

>> Canalicchio: In questa zona, negli anni 80 gli edifici residenziali hanno sostituito i giardini di aranci. Divenne presto una zona privilegiata, data la sua vicinanza al centro della città, ed i nuovi servizi che sono stati costruiti per i suoi abitanti.

Colori Catania

Colori Catania

Si tratta di una zona tranquilla ed è ben collegata, dispone di aree verdi e luoghi di interesse come la piazza I Viceré  o il Castello Leucatia. Nelle vicinanze ci sono anche delle ville autonome con giardino e parcheggio privato, permettendo uno stile di vita più appartata e rilassata.

Quartiere movimento culturale e giovanile

>> Centro Storico: Nel Centro Storico, sono stabilite le principali attività della città. Essendo il nucleo artistico, il turismo e il commercio artigianale è distribuito tra le sue strade e piazze. Ma ha inoltre mercati importanti come il Mercato ittico, e numerosi bar e pub dove bere o godere della festa catanese. Molti studenti o giovani lavoratori frequentano questa zona, che è anche il motore culturale della città con concerti e mostre.

Centro Storico

Centro Storico

Vivere nel centro comporta molti privilegi sempre e quando non vi importi stare in mezzo al rumore e la costante circolazione di persone.

Per chi ama vivere vicino al mare

>> Ognina: Questo quartiere marinaio, che si trova a nord est di Catania, è una zona residenziale, negli ultimi anni è cresciuta razionalmente. La maggior parte del quartiere è stato ricostruito dopo la seconda guerra mondiale, e in particolare sono stati costruiti nell’area del lungomare grandi edifici abitativi.

Ognina

Ognina

In questa zona si può godere della vicinanza del mare e dei porti marittimi, tuttavia per essere in periferia, i principali servizi e posti di lavoro sono nel centro della città, quindi è necessario spostarsi spesso verso un’altro quartiere.

Zona di affari e commerci

>> Borgo-Sanzio: Questo quartiere è un importante centro economico. Oltre alle aree commerciali, la presenza di edifici pubblici come la Municipalità o il Tribunale, generano una importante attività commerciale.

Borgo

Borgo

Dalla via Cilestri alla via Oberdan e dalla via D’Annunzio alla via Umberto,  ci sono molti punti commerciali. Questo dinamismo rende questo uno dei quartieri con più servizi di tutta la città. Con la crescita economica del quartiere, sono stati costruiti edifici residenziali. Sia per la piccola borghesia, sia per le classi più popolari.

Per chi ama la vita di quartiere

>> Picanello: Situato nella zona nord orientale di Catania, è un quartiere popolare in cui, nonostante i tassi di povertà e degrado, c’è una buona qualità di vita, con un gran numero di servizi e trasporti, e pur essendo una zona lontana del centro è una zona sicura.

Picanello

Picanello

È, in generale, un’area urbana residenziale, ma ha aree verdi e ricreative come Piazza Europa, Villa Scammacca o il Lungomare, e strade commerciali come Corso Italia o Viale Vittorio Veneto . Chi vuole avere un’ esperienza particolare e cerca un appartamento in affitto per un buon prezzo, Picanello, é il quartiere adatto.

Se le vostre preferenze sono diverse, e nessuno di questi quartieri si adatta al vostro stile di vita, potete chiedere consigli nella nostra community.

Fonte: Comune Catania

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

/html>